Profeti per le nazioni Febbraio – Agosto 2009

La chiamata che Dio ci ha rivolto è di essere precursori e profeti, delle persone come Giovanni il battista che si muovono nello spirito di Elia.

La bibbia ci parla che ci sarà un tempo dove i cuori dei padri saranno riconciliati con i figli e quelli dei figli con i padri. Stiamo vivendo questo tempo dove c’è un grande richiamo ed un grande bisogno di paternità spirituale.

Abbiamo il compito di gridare nel deserto la voce di Dio per smuovere le acque ed essere profeti per  le nazioni. Una chiamata molto alta che può essere portata a compimento solo per la volontà di Dio e per la potenza dell’ intercessione.

Dio chiamò Geremia nella sua incapacità per essere profeta delle nazioni . Al cap. 1 di Geremia troviamo la sua chiamata:

v.5 «Prima di formarti nel grembo materno, ti conoscevo, prima che tu uscissi alla luce, ti avevo consacrato;ti ho stabilito profeta delle nazioni».

La chiamata era grande  e con essa la responsabilità,anche lui come anche noi tante volte non si sentiva all’altezza:

v.6 Risposi: «Ahimé, Signore Dio, ecco io non so parlare,perché sono giovane».
Geremia obbiettava la sua giovinezza, ma Dio gli disse: «Non dire: Sono giovane, ma va’ da coloro a cui ti manderò e annunzia ciò che io ti ordinerò. Non temerli,perché io sono con te per proteggerti.

Spesso ho sentito la frase” quelli che Dio manda pure li raccomanda”, infatti Egli non guarda alla nostra capacita, ma ci rende abili.

9 Il Signore stese la mano, mi toccò la bocca e il Signore mi disse: «Ecco, ti metto le mie parole sulla bocca. Ecco, oggi ti costituisco sopra i popoli e sopra i regni per sradicare e demolire,per distruggere e abbattere, per edificare e piantare»..

Sappiamo quanto ha dovuto soffrire Geremia per essere fedele alla parola di Dio. Quando chiesero a Lutero di abiurare la sua risposta fu “Non posso, sono incatenato dalla parola di DIO”.  Se vogliamo servire sul serio ci aspettano anche tribolazioni e persecuzioni insieme con  la gioia e la vita eterna.Nessuno si sgomenti  quindi dei tempi difficili.

Notiamo dalla chiamata di Geremia come i profeti sono chiamati a portare una parola che prima di essere  costruttiva è distruttiva.

“ti costituisco sopra i popoli e sopra i regni per sradicare e demolire,per distruggere e abbattere, per edificare e piantare

Quattro azioni distruttive contro due azioni costruttive !

Prima di edificare è  necessario  demolire, abbattere, distruggere vecchi altari, vecchi pensieri, vecchi peccati,vecchi spiriti religiosi e vecchi modi di essere. Prima di piantare nuovi semi  e nuove piante è necessario sradicare vecchie piante improduttive e distruggere rovi ed infestanti.

Questo è il potere della parola di Do che è come un martello che spezza il sasso.

Per questo i profeti non sono mai stati così ben accetti, perché la parola di Dio riprende e mette in luce le cose nascoste dei cuori e i peccati della chiesa affinchè ci sia ravvedimento e riallineamento delle cose della terra con quelle del cielo.

Gesù ci insegnò a pregare ” sia fatta la tua volontà in terra come fatta in cielo” e perché venisse il Suo regno. Questo è ancora oggi il compito dei profeti e degli apostoli del nostro tempo, portare il regno e far si che terra e cielo combacino.

Lo Spirito Santo mi attesta che siamo solo all’inizio, che molte cose saranno scosse e rimosse dalla chiesa anche attraverso un tempo di distretta. Questo  è un tempo di proclamazione e di preparazione per insegnare al popolo di Dio ad ascoltare la sua voce. Un tempo strategico per affrettare le cose in vista del ritorno  di Gesù.

Dio ci chiama nel grande com pito di essere attori del grande movimento di risveglio che toccherà L’Italia e dall’Italia a tutto il mondo.

Rimaniamo uniti in preghiera e in combattimento perché questa consapevolezza e la visione apostolico-profetica si allarghi sempre più infuocando ogni luogo.

Diario Febbraio -Agosto 2009

FEBBRAIO

Dal 1 al 15 un grande lavoro per la realizzazione della conferenza e campagna “Tempo di raccolta” con Carlos Annacondia e vari evangelisti italiani.     C’e stata una grande raccolta spirituale nel senso della unità delle chiese e di anime convertite e liberate. Il fattore negativo sono state le finanze, insufficienti, per cui stiamo ancora soffrendo con circa ancora 8.000 euro da pagare. Untevi a noi nel pregare e donare.

Dal 17 al 19 ho insegnato nella scuola evangelistica “Fire” di Catania. Un tempo molto bello insieme agli studenti ed ai direttori della scuola Luigi e Michela Incarnato. Con gli Incarnato ci siamo ritrovati dopo molti anni.

MARZO

droppedimageDal 6 al 7 visita alla chiesa “Liberazione e Risveglio “di Trento per condividere la visione e pregare per la chiesa. Il Signore ha dato rivelazione ed indicazioni apostoliche precise.

Il 22 insieme a mio figlio Lorenzo ed Alessandro Corbetta a Forli  visitando la chiesa ed insegnando sull’ascolto della voce di Dio.

 

APRILE

3- 4  ancora a Trento per dei culti di evangelizzazione e risveglio in unità con due delle chiese locali.

Il 5 a Milano per un evento speciale: l’ordinazione all’anzianato di  Cesare Sanchez

Il 9 a Trento alla chiesa Liberazione e risveglio per l’ordinazione all’anzianato della coppia Camillo e Ritta ed al diaconato di Luciano

dsc03077A Pasqua, il 12 ad Aosta  insieme a mia moglie Laura alla chiesa  “Casa sulla roccia” per l’ordinazione di Ken Bonfanti come anziano e sua moglie Luana come diaconessa. Un tempo speciale ed un nuovo inizio che permetterà a Mauro Poletti di dedicarsi di più al ministerio profetico itinerante  in Italia ed in Perù. Lunedi di pasqua  in relax con Laura in montagna.

Il 17-18 a Milano insegnando sul cuore del padre alla scuola profetica. Molti toccati dalla parola.

Il 24-26  In sardegna ad Orosei per la conferenza “Amore per la Sardegna” insieme con mio figlio Michele. Un tempo speciale e molto benedetto con la partecipazione di rappresentanti e chiese da tutta l’isola.  Matthias Winkler ha fatto un eccellente lavoro organizzativo.  Insieme anche a Lorenzo Lippi,abbiamo lavorato in squadra sotto la guida dello Spirito Santo. Ne è risultato un progetto per i prossimi tre anni per avere un incontro simile ogni 25 aprile e concludere con una chiamata finale all’intercessione  nel 2012.

MAGGIO

Il 9 si è dato il via ufficiale ad OIKOS Sicilia con un incontro aperto a tutti servitori di Dio  insegnando sul soprannaturale e  l’attivazione dei doni. Guarigioni e liberazioni si sono susseguite.

cuserspaolopicturespalermo-2008dsc00586

Il 10 a Palermo alla chiesa “ Cristo regna” ministrando ed ordinando alla coppia Lo Piccolo come anziani nella chiesa locale  in aiuto ai pastori Pino e Maria

Il 15-17 visita in Campania alle chiese di Macerata campana,Biagio ed Anna Narducci per nuove ordinazioni, alla chiesa in Napoli fondata recentemente da Juoan Caseido e per un tempo di comunione con la famiglia di Vincenzo Petrarca.

Dal 20 al 23 a Rimini per la nostra conferenza annuale della rete “Trasformazione”. Anche quest’anno è stato un tempo veramente speciale. La cosa più saliente per me è stato proprio l’ultimo pranzo dove ci siamo incontrati con altri ministri in una vera “tavola rotonda apostolica”che è stata foriera di ulteriori benedizioni e collaborazioni future. Un altro fatto importante è l’apertura per il Brasile grazie alla conoscenza con un servo di Dio brasiliano con cui avremo una collaborazione per l’Europa. Spero di poter visitare presto il Brasile, magari rientrando in Italia dal Perù in dicembre prossimo.

dsc02882Il 30 ad Aosta per l’appuntamento di A321. Un tempo di grande incoraggiamento anche se la mia stanchezza si faceva sentire. Un tempo speciale di intercessione sul monte bianco con la task-force dei monti il giorno precedente. Sono saliti a 4800 mt per pregare e profetizzare sull’Italia e l’Europa!

 

GIUGNO

Un inizio positivo il giorno 2 ministrando alla conferenza indetta ad Aversa dal ministerio “Luce delle nazioni” di Vincenzo Petrarca. Mauro Poletti e Rino de Felice sono stati i compagni di lotta.  Partecipava anche Luciano De Felice che mi ha molto incoraggiato per l’adempimento di una profezia datagli a Palermo mentre pranzavamo assieme circa la ripresa del suo ministerio nel canto e un suo ingresso ad una manifestazione secolare a San Remo.

dsc02881Dal 5 al 7 a Milano in sostegno al seminario profetico condotto da Rodney Francis lavorando contemporaneamente insieme ad alcuni pastori di Milano per la campagna di risveglio con l’apostolo Aquiles Azar  fatta nei giorni 12 -14.

Il 19-20 ancora A 321 a Mestre e Venezia per intercedere per la città e la regione. Purtroppo ho subito il furto della mia borsa nel cortile sotto casa dove era parcheggiata l’auto, mi è stato sottratto il computer con tutti documenti e le foto di questi ultimi 10 anni! Ho subito un danno di 1000€ ma soprattutto la perdita di molti bei ricordi specialmente le foto di questi ultimi mesi. Infatti mi è stato rubato anche l’hard disk portatile che le conteneva oltre a documenti importanti. Il nemico è sempre all’opera per scoraggiarci, ma il Signore ha provveduto per un nuovo computer con cui oggi vi scrivo. Ho potuto recuperare anche gran parte dei documenti registrati.

l 25 a Brescia mi sono incontrato con Junior Benvenutti della nuova chiesa”Rivivere” per ricevere la sua associazione alla rete ed allacciare una relazione col past. Lafon.

Il 26-27 a Trento per la promessa visita mensile alla chiesa “Liberazione e Risveglio” a cui sto dando copertura apostolica.

LUGLIO

Dal 3-5  Conferenza per gli uomini con Gordon Dalby a Milano. Presenti un 100 uomini è stato un tempo di reale guarigione e presa di coscienza. Tutti hanno richiesto un nuovo appuntamento per il prossimo anno. Michele ha a cuore di portare avanti un ministerio correlato per la guarigione dell’animo maschile. E’ stato stampato il libro di Dalby che riguarda questo argomento, chi vuole ce lo può richiedere e lo invieremo.

Dal 5 al 25  grandi lavori per riconsegnare i locali della chiesa di Via Umiliati ai proprietari. Si è iniziato a metà giugno con alterni momenti ma grazie alla provvidenza di Dio ed alla fedele collaborazione di Maria e Joas Estrada  abbiamo potuto terminare in tempo senza ulteriori strascichi ed aggravi di spese. Siamo stati costretti a chiudere a motivo degli alti costi che non potevamo più sostenere. Ma credo anche che il Signore lo ha permesso per portarci  in una direzione diversa, più nella case e sul territorio piuttosto che in un solo luogo. Nel futuro poi vedremo.

Dal 25 al 28 ad Aosta per un tempo di comunione e relax. La domenica abbiamo fatto un battesimo e la presentazione di un bambino. Grande festa, compreso la partecipazione ad uno spettacolare ashado argentino.

AGOSTO

Dal 30 luglio al 2  è stato un tempo di ministerio ma anche di relax visitando la Calabria e la Chiesa di Messina guidata dal past. Franco Casile. Nell’occasione ho ricevuto l’adesione come membro della rete. Il sabato nella amministrazione il Signore ha operato un miracolo di guarigione istantanea dal dolore alla schiena allungando di alcuni centimetri la gamba di una giovane sorella. La domenica c’è stato ancora un tempo di guarigione e restauro. Poi Comiso , Licata, Palermo, Catania fino al 7 agosto. Biagio Catalano come responsabile Oikos della Sicilia ha svolto un eccellente  lavoro preparatorio

o

A Milano altro lavoro domestico e poi dal 14 al  29  ferie e ministerio insieme, ai campi estivi di Oikos in Val d’Aosta e qualche giorno a Grosseto. Dal campo profetico è partita la conferma per aprire una cellula di preghiera in Roma e in Veneto.  Con queste ci sono anche altre nuove porte che si stanno aprendo per il ministerio in Torino, Novara, Parigi, Milano e Sicilia.

Il 30 abbiamo avuto un bellissimo incontro con la squadra della chiesa locale di Milano dove lo Spirito Santo ha parlato e dato direzioni precise per  questo nuovo anno. Ci stiamo impegnando a rispondere alla chiamata di essere una chiesa come Antiochia. Saremo focalizzati sulla intercessione e guerra spirituale per la conquista di Milano e sobborghi, evangelismo, aiuto ai poveri.

Molto è il lavoro da fare, ma la chiamata del Signore è sempre più per la intimità con lui e per stare nel suo riposo, liberi da vincoli e strutture che alla fine invece di renderci liberi di servire ci schiavizzano.

Paolo Montecchi

Annunci