Misurare il successo ? APRILE 2013

droppedimageMisurare il successo in base agli standard di numeri e di velocità allo stesso modo di come avviene nl mondo?

Nel nostro mondo occidentale ci aspettiamo di avere tutto in maniera veloce e immediato. Pensate per esempio alle cene fatte col microonde, ai viaggi in aereo, ad internet. Sempre si cerca la cosa più veloce e più potente.

Penso che Dio vede il tempo in modo diverso. Viene in mente una storia , la storia di James O. Fraser, raccontata dalla figlia Eileen Crossman nella sua biografia.  James Fraser era un missionario inglese che andò nella provincia dello Yunnan con la China Inland Mission nel 1910. Amava camminare e salire sulle montagne, e fu in una escursione verso l’Himalaya, che si imbatté con il popolo Lisu, un gruppo tribale nelle montagne alte della Cina, Myanmar, Thailandia e India. Sentì subito un affetto immediato per loro.

Il suo primo contatto con questa popolazione ebbe successo perché adottò volontariamente il loro stile di vita. Questo significava stare con loro nelle loro capanne, mangiando il loro cibo, dormire per terra come facevano loro. Ma dopo tutto questo non c’era nulla di una qualche sostanza che si sviluppasse da questo in relazione al vangelo.

Quindi, che cosa ha fatto Fraser ? Pregò, ma non successe niente. Si scoraggiò, ma rifiutò di arrendersi. Si mise a pregare per questo. Trascorse giorni e notti intere in preghiera, gridando al Signore per la salvezza di queste persone che Dio aveva stabilite sul suo cuore. Infine, nel 1916, vide svolta. Decine di famiglie sono venute a conoscere Cristo. Nel 1918, il popolo Lisu avevano accettato il Vangelo e lungo linee familiari 60.000 erano stati battezzati. Dal 1990, il governo cinese ha ammesso che oltre il 90% del Lisu in Cina sono cristiani. Che cosa sarebbe successo se James Fraser fosse tornato a casa con una sconfitta dopo tre o quattro anni?

Il tempo di Dio non è il nostro tempo. Se siamo alla ricerca di successo immediato, siamo probabilmente sulla strada per fallire. Quando iniziamo una chiesa, cerchiamo una moltiplicazione ma questa inizia lentamente, molto lentamente, e richiede tempo per raccogliere slancio. Possiamo scoraggiarsi e rinunciare. Oppure possiamo scegliere di spingere ed andare avanti per tutto ciò che Dio ha posto nei nostri cuori. Ci sono momenti in cui sei stato tentato di rinunciare, ma in mezzo alla prova hai visto Gesù fare le cose al di là di ogni aspettativa?

… ora il diario del mese…

5-7 Basilea con Lora e Rossana E’ stato bello ritrovarsi dopo vari anni con la chiesa italiana di Basilea, godere ancora della comunione fraterna e vedere manifestarsi la presenza di Dio. L’occasione è stata con la conferenza fatta con Lora Allison. Le benedizioni sono state molte particolarmente tramite il ministero profetico di Lora. Dio Volendo avremo una nuova opportunità nel mese di settembre.

assemblea  lora-e-pino  lora parlo-alla-chiesa profezia-a-lonia

19 Milano : Inaugurazione casa di preghiera Un giorno da ricordare nella storia della nostra realtà. La casa di preghiera di Milano , MIHOP ( Milan house of prayer) ha preso il via. Questo è stato un sogno coltivato per molti anni e che finalmente ha preso vita sotto la conduzione di Michele e Fabiola. In qualche modo ho visto realizzarsi una parola datami molt anni fa dallo Spirito santo: “ tu inizierai il lavoro e Michele lo porterà a termine”. Sono stato felice di portare una parola apostolica in questa occasione. Una delle chiamate che il Signore mi ha dato nel passato è di unire il suo popolo nella intercessione per questo ci siamo adoperati nel corso degli anni con conferenze, seminari, tavole rotonde. Possa il Signore darci grazia di aver lasciato semi di giustizia nella vita di molti e vedere i nuovi Giosuè che vanno alla conquista di nuovi territori spirituali. 20 e 27 Milano : celebrazione di due matrimoni La chiesa “ la grande missione” ha celebrato due matrimoni dove ho svolto la funzione civile. Il resto del mese dedicato alla chiesa di Milano ed al Rifugio,

<b>domenica 7 luglio 2013</b>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.