La guerra spirituale impedisce una epidemia :una storia vera Giugno 2013

Mozambico

SIAMO IN MOZAMBICO NELL’ANNO 2000 . La metà del paese è sotto l’acqua a causa della massiccia inondazione. Un gruppo di  credenti americani sta lavorando con Rolland e Heidi Baker nel lavoro di soccorso medico.  Il team è  composto da due  responsabili che accompagnano  circa 10 giovani . Il gruppo  dei giovani però arriva  in Land Rover in un campo profughi inaccessibile, nel bel mezzo del nulla. E ‘ tardo pomeriggio.

Un uomo vestito di stracci si rivolge ai responsabili del team:”Sono l’operatore della Croce Rossa. Ho visto tre casi di colera oggi “.

Gli chiedono di descrivere i sintomi. Certamente dai sintomi si comprende che si tratta di colera. Una epidemia di colera  si sviluppa velocemente con  tre casi oggi, venti domani, e un centinaio il giorno dopo. I leader del gruppo sono responsabili per la salute, non solo della loro squadra di giovani, ma dei rifugiati del campo. Nessuno del gruppo però ha mai visto un caso di colera prima.

L’uomo si offre di portarli alla sua tenda della Croce Rossa. “E ‘solo lì,” dice.

Dopo circa 10 minuti a piedi, si arriva alla fornitura di acqua del campo. E ‘un buco nel terreno riempito di acqua fangosa. Le persone immergono i contenitori di plastica in quello e bevono l’acqua di quel buco.  Non c’è da stupirsi se tutti hanno problemi intestinali. Altri trenta minuti di cammino attraverso capanne di fortuna e si arriva alla sua tenda stile esercito. Ha un lettino, un secchio di plastica pieno d’acqua dal pozzo e una scatola di bustine di fluido per reidratazione. Non c’è una medicazione , un’aspirina , un antibiotico o antimalarico in vista.

Tornando alle loro tende il gruppo medita sul da farsi. E ‘ chiaramente una situazione pericolosa. Con sè hanno  una quantità limitata di farmaci che  certamente non sono abbastanza per far fronte a un’epidemia di colera.

Qualcuno del team ricorda una storia del Vecchio Testamento. La storia viene  narrata in Numeri 16, e’ la storia della ribellione di Kore. Dopo la ribellione, le persone si arrabbiano con Dio per la distruzione di Core e dei suoi alleati, e Dio manda una piaga. Ma Mosè dice ad Aaron a prendere un turibolo pieno di carboni ardenti e di portarlo in mezzo alla gente, stando in piedi tra i vivi e i morti, e così la peste si fermò.

I leaders inviano la squadra in giro per il campo per pregare per le tende. Iniziano a pregare per fermare la piaga del colera. Utilizzando armi spirituali, esercitano la fede per la salute del campo. Ciò che fanno non è un supplicare Dio tipo: “Ti prego Dio, non lasciare che la gente prendere il colera.”  Invece proclamano la protezione nel nome di Gesù , usando  l’autorità che  Lui ha dato  poichè ha vinto per noi per stare contro le potenze delle tenebre.

La conseguenza : durante i due o tre giorni  di permanenza del team  non c’è un solo caso di colera.

Queste le parole del testimone : “ Ricordo chiaramente la nostra ultima sera. Stiamo cucinando la cena su un bruciatore a gas. Al calar della sera, una fila di donne viene ballando verso di noi, cantando canti di lode  con quell’armonia che è così tipicamente africana. Sono diventati cristiani durante il nostro tempo con loro.” In questo campo si è iniziato una chiesa. Rolland e Heidi  Baker invieranno poi per aiutarli uno dei loro pastori .

La guerra spirituale ha impedito una epidemia.

… ora il diario del mese…

1-2 Giugno : Bassano del Grappa –

Si è concluso il ciclo di insegnamenti sull’ascolto della voce di Dio presso la Chiesa Cristiana internazionale con grande benedizione per tutta la chiesa.  Mauro e gli altri conduttori hanno testimoniato che  grazie a questi insegnamenti la chiesa  ha fatto un salto di qualità e ora  la presenza di Dio è  molto più viva.

Corso a Bassano
Predicazione a Bassano del Grappa

Come consuetudine la domenica mattina culto e dove ho portato la predicazione. Sono grato al Signore per questo bellissimo rapporto fraterno che si sta sempre più consolidando.

9 Giugno: Volpiano

E’ ogni volta  molto bello trovarsi  con la chiesa di Volpiano. L’amore e la voglia di servire traspaiono nella chiesa.  Gli anziani stanno facendo un buon lavoro. La parola  che ho condiviso è stata  predicata  nell’ispirazione dello Spirito Santo  sul tema della   battaglia spirituale. E’ una realtà che non possiamo eludere, siamo nella battaglia, ma sappiamo di avere anche la vittoria.

13 Giugno  : MIlano – Conferenza nell’ occasione del 17° centenario dell’ editto  di Costantino

Invitato dal caro Matthias Winkler ho partecipato a questo incontro come rappresentante dell’autorità del territorio di Milano portando anche un breve intervento sullo spaccato della città  e su quanto avvenuto in occasione della celebrazione dell’anno costantiniano. L’incontro riguardava un approfondimento sulla “eredità costantiniana ed antisemitismo europeo” la prima parte condotto  con interventi autorevoli da vari storici ed una seconda parte collegata al pentimento ed alla richiesta di perdono per le conseguenze negative di tale editto promulgato proprio a Milano.

21-23  Giugno Londra

droppedImage_1
Sabato mattina alla chiesa per incontrare il pastore e i membri del presbiterio locale

Uno stupendo week-end insieme a Gabriele e Federica Crespi a Bookham ospiti dei missionari Guaratto. Il sabato abbiamo fatto i turisti per il centro di Londra che offre sempre una varietà  cosmopolita di persone e cose.

droppedImage_3

La domenica ho condiviso la parola di Dio  sul soggetto  “ Trasformazione” , mentre Gabriele ha ministrato nella lode con Federica che l’accompagnava nella danza nel primo culto alle ore 9.00 frequentato per lo più da persone anziane ed ai bambini   nel secondo culto dell 11.00 dedicato alle famiglie. E’ stato divertente vedere i compassati inglesi che alla fin  cantavano tutti “ wow party, con Gesù il cielo è più blu…”.

droppedImage_4
Tutta al chiesa canta e danza il gingle di ” Wow Party!”

La chiesa ha gradito molto la nostra visita ed il nostro ministero, tanto che hanno espresso il desiderio di continuare e migliorare questa relazione. Infatti hanno l’obiettivo di investire nella missione in Italia.

droppedImage_5

Quando il Signore apre le porte tutto va sempre per il meglio. Ora aspettiamo una loro visita in autunno.

droppedImage_2
Passeggiata a Londra con il missionario Flavio Guaratto
Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.