LE NOSTRE ARMI NELLA GUERRA SPIRITUALE: LA LODE – luglio 2013

Spesso mi immagino la guerra spirituale come l’ assalto ad un castello in epoca medievale utilizzando un ariete per distruggere le sue porte. La porta non cade con un colpo solo , ma deve essere colpita ripetutamente fino a quando non cedono le chiusure o i cardini. Tempo fa una coppia credente si trovò in grande difficoltà economica che avrebbe potuto mandarli in bancarotta. Bene, la lode è stato uno dei modi principali usata per combattere contro il nemico. Marciarono intorno al loro ufficio lodando Dio per la vittoria che non potevano ancora vedere. Ringraziarono Dio dicharando che il vassoio vuoto sulla scrivania sarebbe presto riempito di contratti. Glorificarono Dio in fede perchè le aziende del nord, sud, est e ovest avrebbero fatto affari con loro. Lo lodarono perchè lui ha la vittoria su ogni forza del male che si era alzata per distruggerli (Giovanni 10:10). A poco a poco, le forze delle tenebre cedettero alla pressione spirituale. Infine, nuovamnte si sono inizati a pagsre i debiti di nuovo e rapidamente l’azienda è diventata redditizia. Ci sono due notevoli immagini di lode associate alla guerra nel Vecchio Testamento. La prima è la battaglia di Gerico. I figli di Israele, marciarono intorno alle mura ed il settimo giorno, hanno gridato più forte che poteva e le mura vennero giù. La secondoa è in 2 Cronache 6. Il Re Giosafat si trova ad affrontare il vasto esercito di Edom. Non c’è modo nel naturale che possa vincere. Mentre cerca il volto del Signore e gli ricorda le sue promesse, il Signore gli assicura che Lui ha la battaglia in mano. Giosafat prende Dio in parola e mettete i cantanti e gli adoratori a capo e prima del suo esercito. Proprio nel momento in cui iniziano a cantare e lodare Dio, la confusione si diffonde tra il nemico e ed iniziano a combattersi l’un l’altro. Tutto ciò che rimane da fare a Giosafat ed al suo esercito è raccogliere il bottino. Un passaggio chiave sulla lode come mezzo di guerra spirituale è nel Salmo 149:6-9 :“6 Abbiano in bocca le lodi di Dio, e una spada a due tagli in mano per punire le nazioni e infliggere castighi ai popoli;  per legare i loro re con catene e i loro nobili con ceppi di ferro, per eseguir su di loro il giudizio scritto.Questo è l’onore riservato a tutti i suoi fedeli.” Mentre lodiamo Dio ed usiamo la parola di Dio (la spada affilata-Efesini 6:17), obblighiamo il nemico a fuggire.

… ora il diario del mese…

mese trascorso tra Milano ed Asti. Fine settimana a Milano per le evangelizzazioni all’aperto  in viale Argonne e parco Forlanini. Durante la settimana a Corsione per portare avanti i lavori di sistemazione e ristrutturazione del centro. Si  è iniziato un’attività di bed & brekfast a sostegno dell’opera con l’aiuto dei fratelli ospiti  della casa. Abbiamo comprato una piscina gonfiabile e riempita con 14.000 litri di acqua!  Questo  in vista del campo Baby Angels, che purtroppo non si è fatto a motivo della mancanza di iscrizioni.

Aperte nuove amicizie e comunione con la chiesa ” la rocca” di Asti e con alcuni dei suoi membri che ci sono venuti in aiuto per i lavori della casa.

Insomma lavoro, impegno e benedizioni non sono mancati!