Le leggi del Regno di Dio : La legge dell’amore. (2 parte) Aprile 2014

Perdono figliol prodico

In tutto il mondo, in ogni parte di esso in tutti i luoghi,e in ogni parte di essi il più grande bisogno che noi possiamo soddisfare e la più grande risposta che possiamo dare è quella dell’amore.

Una chiesa che cresce manifesta una forte presenza del soprannaturale ed il riferimento non è solo ai miracoli ma anche all’amore che è soprannaturale: L’amore di Dio è soprannaturale e produce risultati soprannaturali.

                                                                       

1. LE CARATTERISTICHE DELL’AMORE DI DIO

a. UN AMORE CHE ACCETTA                                                                                                                     Dio ama le persone, Dio non ama i programmi, Dio ama le persone :Egli è morto per le persone: è scritto nella Parola di Dio, Rom. 5:8 “Iddio mostra la grandezza del proprio amore per noi, in quanto che mentre eravamo ancora peccatori Cristo è morto per noi.” Dio ci ha amati, al di là della nostra ribellione e ci ha accettati al di là del nostro stato di peccato e di confusione, Egli ci ha accettati dandoci il motivo e la forza di pentirci del nostro egoismo, e ricondurci a Lui.

b. UN AMORE CHE HA FIDUCIA                                                                                                           Iddio ci ha accettato e ci ha dato anche la fiducia . Come nel mondo spirtuale anche nel mondo naturale la gente ha bisogno non solo dell’amore che accetta, ma anche di quell’amore che ha fiducia. Quando c’è l’amore che accetta tu ti prendi cura della persona e comprendi i suoi errori. Una volta che hai compreso i suoi errori e mostri accettazione, passi alla seconda fase dove dai fiducia. Oggi noi siamo qui come parte di una comunità universale, di una fratellanza di peccatori che sono stati perdonati e cui è stato affidato il compito di portare il Suo Amore ad altri. Quindi abbiamo questo grande compito che ci coinvolge per tutta la vita, Iddio ci ha accettato e ci ha dato anche la fiducia e noi siamo in grado di portare questo amore in ogni luogo.

  Matteo 28, 19-20 Gesù disse: Andate per tutto il mondo e fate discepoli, battezzando le persone e insegnando loro di osservare tutte le cose che vi ho comandate. Siamo veramente di questa fiducia? Abbiamo sempre risposto in maniera positiva a questo appello? Quante volte abbiamo deluso la fiducia del nostro Iddio, non rispondendo al grande mandato non ubbidendo sino alla fine alla fine,eppure Dio continua a darci fiducia e continua ad accettarci.

 Questa è la componente necessaria per ogni persona: la fiducia. Quando tu ami con un amore fiducioso sviluppi il potenziale interiore che c’è in ogni persona, togli lo scoraggiamento e crei delle grandi aspettative.  L’amore fiducioso determina una atmosfera creativa. Oltre a stimolare l’immaginazione, la fiducia ci spinge a lavorare più fortemente di quanto qualsiasi programma o regole potrebbero farci fare. La fiducia ci risparmia lo sforzo di guadagnarci l’accettazione, perché questa ci è già stata concessa e quindi risponde alla gratitudine con gratitudine a coloro che ci hanno dato fiducia.

c. UN AMORE CHE GUARISCE                                                                                                               Ma non solo un’amore che accetta, che dà fiducia ma anche l’amore che guarisce. Sappiamo che in Isaia 53:4-5 , che Gesù ha portato Egli stesso le nostre. ermità sopra il Suo corpo. E’ scritto: Egli prese su Se stesso le nostre infermità portò i nostri dolori e per le Sue lividure noi abbiamo avuto guarigione. Gesù ha reso possibile la nostra guarigione spirituale mentale e fisica attraverso la Sua morte e possiamo prendere questo per ciascuno di noi. Il nostro peccato o il peccato commesso da altri, su di noi può produrre delle ferite molto forti nel nostro interiore ma quando noi andiamo a Dio, Lui ci accetta ci ama ci dà fiducia e noi scopriamo anche l’aspetto guaritore dell’amore di Dio.

Qualunque cosa sia successa nella nostra vita,Iddio può perdonarci, ristorarci,e ricostruire completamente le nostre emozioni in una maniera sana.   Questo spesso sarà un processo che richiede tempo perchè richiede un completo rinnovamento della mente com’è scritto ai Romani al Cap. 12:2 ma sarà un processo che porterà frutto e benedizione nella nostra vita e nella vita degli altri. Certamente l’Amore di Dio oggi è la più grande potenza del mondo.

2. AMARE LE PERSONE DIFFICILI                                                                                                  Iddio ci ha detto in Cristo Gesù amatevi gli uni e gli altri ma una delle più grandi difficoltà che devo superare nella mia vita è : come posso amare le persone difficili? Certamente se vogliamo essere sinceri con noi stessi, sentiamo una grande spinta ad evitare quelle persone che sono pesanti e che ci fanno soffrire. Abbiamo dee gli altri... snoopylle ragioni molto valide per evitare certe persone, quindi diciamo, anche se non palesemente, “ma perchè io dovrei parlare a quel fratello?” oppure “ perchè dovrei avere delle relazioni amichevoli con quella sorella? Possiamo stare insieme lui va per la sua strada,io per la mia e cosi evitiamo tanti inutili conflitti!! Tanto Iddio ci benedirà entrambi.” Vorrei vedere che cosa succederebbe il giorno in cui qualcuno sarà davanti al Tribunale di Cristo e il Signore gli darà una stanza da condividere insieme proprio con quel fratello o quella sorella con cui non ha mai voluto parlare durante la sua vita terrena. E se dovremo veramente condividere la stanza per tutta l’eternita,come faremo? Allora, meglio imparare a vivere insieme qui, ad avere delle relazioni d’amore anche con le persone che sono difficili, vero? E’ più semplice occuparci dei fatti propri e considerare che ci sono dei conflitti di personalità che sono naturali e quindi non si possono superare ed accettarne la realtà piuttosto che impegnarsi a superarle. Certe persone sono così strane e così intrattabili,ma dopotutto Iddio accetta anche le persone difficili non accetta solo quelle facili.

Amare le persone che noi non gradiamo rappresenta una delle nostre sfide pìù grandi, e per superare le nostre motivazioni di ripulsioni occorre un aiuto e una motivazione soprannaturale . Occorre sperimentare l’amore di Dio nella nostra vita e chiedere a Dio che ci dia un’amore più grande e ci faccia vivere nel soprannaturale per amare le persone che noi non desideriamo amare.

3. MOTIVI PER AMARE                                                                                                                                 Il primo motivo per cui noi dovremmo essere motivate ad amare le persone che sono difficili con cui non vogliamo avere rapporti e proprio questo: Iddio ci ha amato e ci ha accolto e ci ha perdonato in Cristo Gesù, Lui l’ha fatto nonostante quello che noi eravamo e nonostante le nostre difficoltà i nostri tic e le nostre manie, e inutile negarlo ognuno di noi a i suoi tic le sue manie eppure Iddio ci accetta lo stesso. Se Iddio ci ha perdonati, perchè noi non dovremmo perdonare ed amare gli altri.

Il secondo motivo è che l’orgoglio ci porta sempre a disprezzare gli altri, ci dà l’illusione di essere i migliori . L’orgoglio è ingannevole, questa è una falsa attitudine ma l’orgoglio non è così ingannevole da non farci vedere che noi stiamo sbagliando, quindi quando lo Spirito Santo ci tocca noi siamo convinti di peccato siamo convinti del nostro bisogno di perdono. Gloria a Dio, che intorno alla croce non ci sono peccatori di serie A e di serie B persone più vicine e quelle più lontane ma il Signore ci ha messi tutti nella stessa posizione , la Parola di Dio dice: Tutti hanno peccato, tutti sono privi della Grazia di Dio ( Rom. 3:23) non c’è nessuna differenza, non c’è divisione intorno alla Croce.

La Croce unisce, e non c’è niente che unisca come la Croce, attraverso la Croce siamo perdonati e accettati e quindi anche noi possiamo perdonare ed accettare gli altri. Abbiamo già sottolineato nel nostro testo (Lc 6:27-36), come Gesù ha insegnato ad amare quelli che ci odiavano; nel testo troviamo appunto: Se voi amate quelli che vi amano che premio ve ne viene, anche i peccatori fanno lo stesso e se fate il bene a quelli che vi fanno del bene che grazia ve ne viene, anche i peccatori fanno lo stesso.

Questo ci insegna che se noi vogliamo veramente amare dobbiamo avere un’impegno verso le persone. Certo! come si fa ad amare una persona che ti deruba in un contratto e poi magari prende la Santa Cena insieme a te la domenica ? E come si fa ad amare una persona con la lingua tagliente che ferisce continuamente con commenti sarcastici?O un capo che non ha fiducia in te e ti nega ogni opportunità di lavoro? Come possiamo provare le nostre capacità? Però Gesù in questo passo ci chiarisce che il vero amore non si può considerare neanche incominciato se manca il sacrificio e fintanto che non viene sdradicato il seme stesso della nostra natura decaduta.

Gesù ci comanda di amare le persone che noi odiamo o che ci odiano, e se le persone ci odiano noi non possiamo rispondere quindi con lo stesso spirito. Quando ci diffamano dobbiamo parlare positivamente di loro e quando ci usano, dovremmo donarci a loro. E’ paradossale che la cosa più difficile da fare sia di mettere in pratica quello che Gesù ha detto per noi. La cosa più difficile da fare e di amarci gli uni e gli altri perchè se sto pensando che non posso perdonare questa persona ( mio zio,mia cugina o mio fratello) per un dolore che mi ha dato perchè questo non è umanamente possibile,noi possiamo affidarci alla Parola di Dio, in 1° Giovanni Cap. 4 ver. 4 è scritto: Colui che è in Voi, è più grande di quello che è nel mondo. Lo scopo di Dio è di portarci non alla divisione ma all’unione non alla maledizione ma alla benedizione.

Noi veramente dobbiamo applicare il Vangelo al nostro stile di vita. Si racconta la storia di Corrie Ten Boom , una donna ebrea olandese che ha scritto un libro di testimoninaza sulla sua prigionia nei campi di sterminio nazisti insieme alle sorelle Betsie e Nolli e il fratello Willem e suo padre. Ella narra di come ha visto svanire la vita della sorella Betsie che era stata ripetutamente picchiata e violentata dai nazisti.

Quando poi finì la guerra questa donna cominciò a proclamare il messaggio del perdono di Dio in tutta l’Europa, e proclamava che non c’era nessun fatto commesso che Dio non potesse perdonare. Un giorno mentre testimoniava in una chiesa di Monaco, proprio una delle guardie che aveva abusato e ucciso la sorella Betsie, andò sul palco da lei e cominciò a narrarle tutti gli episodi accaduti in quel campo di concentramento, le sevizie e poi la morte della sorella.

Infatti lei si ricordò perfettamente di quella guardia,mentre gli stringeva la mano e fu proprio in quel momento che sperimentò l’amore di Dio. Anche la guardia sperimentò la forza del perdono. In seguito confessò ad un’amico che quei momenti furono i più tremendi della sua vita, perché quell’istante in cui si faceva forza per stendergli la mano le sembrò un’eternità, ma solo alla fine quando strinse la mano del suo nemico sentì la grandezza e il calore dell’Amore di Dio fluire in lei che le permise di avere amore anche per quell’uomo.

Corrie aveva molte storie ma quella che le chiedevano sempre di raccontare era di come lei aveva potuto perdonare ed amare il suo nemico: era la storia più bella era la storia che tutti volevano sentire e commuoveva tutti i cuori perchè in realtà l’amore di Dio può portarci fino a questo punto.

Noi dovremmo applicare il Vangelo come uno stile di vita rifiutandoci di trattare le persone nella stessa maniera di come loro ci hanno trattato, noi siamo chiamati ad amare i nostri nemici e pregare per quelli che si approffittano di noi. Certo chi può essere un nemico peggiore di uno sterminatore nazista ,ma Dio dà anche la forza di perdonare e amare.

E’ vero tutti hanno peccato e sono privi della Grazia di Dio e se noi perdiamo di vista questo punto di vista di Dio , non potremo mai amare gli altri. Ma perchè tutti hanno peccato e tutti sono privi della Sua Gloria e tutti ricevono perdono da Dio e tutti sono stati amati da Lui, allora anche noi possiamo amare e superare il fatto di essere orgogliosi e bigotti e diventare amabili. Quando siamo consapevoli dei nostri errori diventa molto più facile amare le persone difficili.

… ora il diario del mese…

4-6 aprile  Aosta e Volpiano

Ringraziamo Iddio per la buona comunione tra queste due realtà consorelle che si incoraggiano e sostengono a vicenda tramite i loro leaders. E ‘ sempre un grande piacere  visitare ed incoraggiare queste comunità che serbano fedelmente la parola di Dio e la testimonianza. Crediamo che questo è i tempo in cui  Aosta avrà un nuovo inizio.

13 aprile Milano

Ovviamente il  mio impegno con la chiesa di Milano è continuo: questa è la mia base e la prima opera che il Signore mi ha affidato. Sono felice però di vedere come stia crescendo una nuova generazione di leaders  preparati e motivati dall’amore di Dio. Abbiamo necessità di trovare un nostro spazio esclusivo e stiamo pregando per questo.  Abbiamo visto un terreno di 1100 mq di proprietà del comune di Milano ed inoltrato la domanda per averlo; stiamo  pregando attendendo la risposta.

19-21 aprile Conferenza di Pasqua

DSC06243 DSC06258
La nostra annuale conferenza di Pasqua è stata molto positiva e ricca di benedizioni. Abbiamo collaborato con la chiesa Corpo di Cristo della associazione Remar ed abbiamo avuto la  gradita visita di credenti di altre comunità milanesi. Sulla Pagina Oikos di FB si possono trovare tutti gli mp3 e sul canale Oikosnetworktv  i video  dei messaggi.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.