La grazia lavora

grazia-di-Dio

Ottobre 2017

Quando le persone hanno una passione per Dio , ma non hanno la gioia del Signore in ciò che fanno , vanno a cercare la gioia nel legalismo. Le persone veramente appassionate per Dio quando non trovano la gioia nel servizio, normalmente poi la trovano nel legalismo.

Quando c’è delusione  si cade nel legalismo.
Il nemico vuole far diventare debole il messaggio della grazia. Ci sono molte persone che quando non capiscono la ricchezza di Dio arrivano alla conclusione che non ci sono più comandament e stanno nella nuvola della grazia, così tutto è per grazia… questo non è corretto.

Tutte le benedizioni sono sul mio conto, ma è la mia obbedienza che le rende disponibili , la fede sbolcca le nostre benedizioni.
Nel Vecchi Patto tutto è legge; la legge richide un certo stile di vita. Erano esposti alla legge ma non potevano sostenerla. (Es. 19)

Molti credenti non capicono la differenza tra legge e grazia; la legge porta un comandamento che devi seguire per arrivare ad un risutato;la grazia ti da già la capacita per arrivare all’obiettivo.

La grazia lavora, ti da la forza. La grazia non si guadagna, però è assurdo avere la grazia e non fare niente. La chiesa primitiva non avevano perso la fede nel vecchio testamento ed era l’unica bibbia che avevano. Quando arriva la saggezza ti fa capiere cosa è finito alla croce, cosa è cambiato,cosa è rimasto invariato.

Il sacrificio ed il sangue è finito alla croce, non ce ne sarà mai più un altro.
Il sabato è cambiato , e’ diventata la nostra regola di vita, samo chiamti a riposare sempre nel Signore.
La lode è rimasta invariata, si lodava prima e si loda oggi.
” Sarete un regno sacerdoti una nazione santa”. Chiama tutta la nazione a diventare santa.

v.20 israele mostra le regole, ma non la relazione. Dicci tutto ma non vogliamo sentire la voce e parlare con lui. Volevano un mediatore e volevano seguire solo le regole. E più facile avere la lista di ciò che devi o non devi fare.

La grazia è relazione, come Dio parla. Seguire la Sua voce è vivere nella grazia.

Non siamo sotto la legge , ma non rilassarti troppo: se dici stupido al fratello sei condannato al fuoco! Ci sono comandamenti più tosti!
La grazia ti introduce ad un nuovo livello. Gesù ci ha messo in una posizione di relazione che prima era impossibile.

La grazia abilita , la legge chiede.
Due volte nel vangelo di Matteo Gesù dice ” voglio la compassione e non il sacrificio”.

Isaia 58 ci parla del vero digiuno, contrapposto al digiuno legalista
«Grida a piena gola, non ti trattenere,
alza la tua voce come una tromba;
dichiara al mio popolo le sue trasgressioni,
alla casa di Giacobbe i suoi peccati.

2 Mi cercano giorno dopo giorno,
prendono piacere a conoscere le mie vie,
come una nazione che avesse praticato la giustizia
e non avesse abbandonato la legge del suo Dio;
mi domandano dei giudizi giusti,
prendono piacere ad accostarsi a Dio.
3 “Perché”, dicono essi, “quando abbiamo digiunato, non ci hai visti?
Quando ci siamo umiliati, non lo hai notato?”
Ecco, nel giorno del vostro digiuno voi fate i vostri affari
ed esigete che siano fatti tutti i vostri lavori.
4 Ecco, voi digiunate per litigare, per fare discussioni,
e colpite con pugno malvagio;
oggi, voi non digiunate
in modo da far ascoltare la vostra voce in alto.
5 È forse questo il digiuno di cui mi compiaccio,
il giorno in cui l’uomo si umilia?
Curvare la testa come un giunco,
sdraiarsi sul sacco e sulla cenere,
è dunque questo ciò che chiami digiuno,
giorno gradito al SIGNORE?
6 Il digiuno che io gradisco non è forse questo:
che si spezzino le catene della malvagità,
che si sciolgano i legami del giogo,
che si lascino liberi gli oppressi
e che si spezzi ogni tipo di giogo?

7 Non è forse questo: che tu divida il tuo pane con chi ha fame,
che tu conduca a casa tua gli infelici privi di riparo,
che quando vedi uno nudo tu lo copra
e che tu non ti nasconda a colui che è carne della tua carne?
8 Allora la tua luce spunterà come l’aurora,
la tua guarigione germoglierà prontamente;
la tua giustizia ti precederà,
la gloria del SIGNORE sarà la tua retroguardia.

Riflettiamo sulla azione della grazia: Spezzi…condivida pane… etc. allora la tua luce spunterà come l’auroroa, sarai chiamato riparatore delle brecce”

L’obbedienza rilascia la benedizione che è depositata nel mio conto celeste.
Dalla tua generosità radicale sveglierai la coscienza da quelli che sono stati toccati nella tua generosità.
La compassione muove al sacrificio. Tutti possono fare cose e non essere mosse dalla compassione: ma il Signore dice fai questo in quel contesto

Ci sarà un’invasione del soprannaturale, ma ciò che cambierà le città sarà la nostra obbedienza e costanza e non l’invasione dei miracoli nella città.

La parabola dei talenti ci mostra il processo: cosa sai fare bene? Aiuta gli altri e questo è il tuo posto per le città rovinate di essere restaurate.

…ora il diario del mese..

Il primo ottobre abbiamo fatto un passo di fede e cisiamo aspoatai per il culto domenicale nella sala antistante del circolo fresbee. Questo in vista della crescita e per dare spazio ai bambini di wow party. Siamo felici con lo spazio che abbiamo, ma  abbiamo anche necessità di avere uno spazio piu grande e meglio attrezzato.

Un altro appuntamento importante è stata la conferenza per Leaders a Fiumicino con Jerry Maston dal Texsas.

 

20171021_213959.jpg
Francesco Basile e Jerry Maston

IMG-20171021-WA0008.jpg20171022_174925.jpg20171022_175015.jpg

20171001_105727.jpg
1 ottobre : primo incontro nella sala  antistante il nostro locale in Via Davide Campari

20171001_112105.jpg

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.