Il perdono

perdono

Novembre 2017

Or a chi voi perdonate qualcosa, perdono anch’io; poiché anch’io quel che ho perdonato, se ho perdonato qualcosa, l’ho fatto per amor vostro, nel cospetto di Cristo, 11 affinché non siamo soverchiati da Satana, giacché non ignoriamo le sue macchinazioni. (2 cor 2:10)

Il perdono è un atto deliberato della Mia volontà. Io scelgo di perdonare perchè ho scelto di amare.

La forza di perdonare non è nella Mia natura umana, la forza di perdonare si trova nella Mia natura divina in quanto l’amore di Dio sparso nel Mio cuore alla nuova nascita per lo Spirito Santo.

Quando io dico non posso perdonare lego me stesso all’odio, al rancore e al risentimento.

Questi sono sentimenti che sono frutto della carne e che fanno prendere il sopravvento alla natura di peccato che se anche vinta per legge deve essere annientata attraverso il combattimento spirituale (Portare all’obbedienza i pensieri)
Matteo 15:18 Ma ciò che esce dalla bocca viene dal cuore, ed è quello che contamina l’uomo.

Matteo 15:19 Poiché dal cuore vengono pensieri malvagi, omicidi, adultèri, fornicazioni, furti, false testimonianze, diffamazioni.

Giacomo 4:1 Da dove vengono le guerre e le contese tra di voi? Non derivano forse dalle passioni che si agitano nelle vostre membra?
Giacomo 4:2 Voi bramate e non avete; voi uccidete e invidiate e non potete ottenere; voi litigate e fate la guerra; non avete, perché non domandate;
Giacomo 4:3 domandate e non ricevete, perché domandate male per spendere nei vostri piaceri.

E il cammino della santificazione

Cristo è l’autore di una salvezza perfetta, ma le Sue perfezioni sono raggiungibili solo attraverso la fede.

Nello stesso modo nel Santuario tutto era perfetto, era stato costruito su disegno di Dio e con la sapienza di Dio (Oholiab)

Esodo 31:1 Il SIGNORE parlò ancora a Mosè, dicendo:
Esodo 31:2 «Vedi, io ho chiamato per nome Besaleel, figlio di Uri, figlio di Cur, della tribù di Giuda;
Esodo 31:3 l’ho riempito dello Spirito di Dio, per dargli sapienza, intelligenza e conoscenza per ogni sorta di lavori,
Esodo 31:4 per concepire opere d’arte, per lavorare l’oro, l’argento e il rame,
Esodo 31:5 per incidere pietre da incastonare, per scolpire il legno, per eseguire ogni sorta di lavori.
Esodo 31:6 Ed ecco, gli ho dato per aiutante Ooliab, figlio di Aisamac, della tribù di Dan; ho messo sapienza nella mente di tutti gli uomini abili, perché possano fare tutto quello che ti ho ordinato:

Anche le bestie dovranno essere perfette e il rito sacrificale doveva perfettamente svolgersi in un certo modo (la mano doveva essere posta sul capo del capro). Ma solo se ubbidivi e portavi il sacrificio e coprivi l’atto e tutto era osservato tal peccatore poteva trovare perdono e liberazione.

Levitico 4:22 «”Se uno dei capi ha peccato, facendo per errore qualcosa che il SIGNORE suo Dio ha vietato di fare e si è così reso colpevole,23 quando gli sarà fatto conoscere il peccato che ha commesso, condurrà come sua offerta un capro, un maschio fra le capre, senza difetto.24 Poserà la mano sulla testa del capro, e lo sgozzerà nel luogo dove si sgozzano gli olocausti, davanti al SIGNORE. È un sacrificio espiatorio.25 Poi il sacerdote prenderà con il suo dito del sangue del sacrificio espiatorio, lo metterà sui corni dell’altare degli olocausti e spargerà il sangue del capro ai piedi dell’altare dell’olocausto;26 farà poi fumare tutto il grasso del capro sull’altare, come ha fatto con il grasso del sacrificio di riconoscenza. Così il sacerdote farà l’espiazione per il suo peccato e gli sarà perdonato

Oggi Gesù ci ha affrancati dal giogo della legge, ha portato ed è stato Lui sacrificio per il peccato, ci ha liberati dall’incombenza di portare il sacrificio.

Di più ci ha costituiti sacerdoti, ma se non agiamo in fede, se non poniamo le nostre mani e non mangiamo la Sua carne e beviamo il Suo Sangue non potrà esserci remissione.

La remissione è un atto conseguenziale al perdono.
Se perdono vi è remissione.
Il Padre Nostro “RIMETTI COME NOI RIMETTIAMO”.
Un principio fondamentale del regno per vivere il soprannaturale è sperimentare la potenza di Dio e vivere nel perdono. “SE NON PERDONIAMO NON SAREMO PERDONATI”.

 

…Ora il diario del mese…

Novembre è iniziato  ministrando nella comunità di Milano. La seconda settimana abbiamo avuto il nostro consueto ritiro d’autunno ad Albino Bergamasco. Un ottimo tempo di edificazione e comunione.  I video dell’incontro si possono trovare sull nostro canale tv : clikka qui

20171104_115712.jpg20171104_124311.jpg20171104_161652.jpg20171105_112916.jpg

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.