Come si riceve una visione da parte di Dio?

riconoscere-dio-400x236

Maggio 2018

La visione è vitale se siamo nel cammino per compiere qualsiasi cosa di significativo in Dio. Ogni cristiano è chiamato da Dio a portare avanti una visione – la Sua visione – per la nostra vita qui sulla terra.

Gesù Cristo ci ha salvato con nella mente un proposito specifico e noi abbiamo bisogno di scoprire e conoscere questo proposito in modo da compiere progressi in avanti. Ricorda, “Dove non c’è visione, il popolo perisce (Proverbi 29:18).

Senza una visione personale da parte di Dio, attivata nei nostri cuori e nelle nostre vite, noi vagheremo nella vita non sapendo realmente dove stiamo andando e realizzando ben poco rispetto a ciò che potremmo compiere. Quindi, come fa ad arrivare a noi una visione?

Usiamo l’esempio della conversione di Saulo sulla via di Damasco ed il suo incontro con il discepolo Anania. Il primo bisogno che abbiamo è quello di avere un incontro ed una relazione personale con il Signore Gesù risorto. Dobbiamo conoscerLo personalmente. Nel momento in cui Saulo capì che la voce che udiva era di Gesù, arrese la sua vita a Gesù dicendo, “Signore, cosa vuoi che faccia” (Atti 9:4-6).

Il Signore gli disse di andare a Damasco e che un discepolo cristiano di nome Anania sarebbe andato da lui e gli avrebbe detto cosa avrebbe dovuto fare. Questo successe perchè Gesù stava mettendo alla prova la volontà di Saulo, se davvero intendeva dire ciò che aveva appena detto (prima di questa esperienza soprannaturale con Gesù, Saulo non aveva alcun amore verso i credenti Cristiani)!

Dio parlò quindi ad Anania di andare da Saulo e di ministrare su lui. Il Signore gli diede inoltre le informazioni sul come poterlo trovare. Dopo essere stato rassicurato dal Signore che Saulo era adesso un credente Cristiano, e scelto da Dio per servirLo, Anania ubbidì e trovò Saulo proprio come il Signore gli aveva indicato. Anania arrivò nella casa, impose le mani su Saulo  ed egli fu guarito dalla cecità e riempito di Spirito Santo (Atti 9:10-18).

QUATTRO PRINCIPI ESSENZALI PER RICEVERE UNA VISIONE DA PARTE DI DIO

Se guardiamo ad Atti 22:7-16, vediamo che Anania profetizzò anche sullo spirito di Saulo, fornendogli il fondamento profetico per la sua vita ed il suo ministero futuri. Questo risultò per Saulo di ricevere una visione da parte di Dio che lo avrebbe accompagnato per il resto della sua vita. I principi che quel giorno Anania profetizzò su Saulo erano:

· Sapere che era stato scelto da Dio

· Conoscere personalmente la volontà di Dio per la sua vita

· Doveva concentrare il suo sguardo su Gesù

· Doveva sentire ed ascoltare la voce del Signore

Ho scoperto che questi principi non valevano soltanto per Paolo, ma si applicano ad ogni credente riempito di Spirito Santo che vuole portare a compimento la propria chiamata ed il proprio destino in Dio.

Questi quattro elementi sono quelli che stabiliscono la visione di Dio nei nostri cuori, in modo da renderci capaci di funzionare ed adempiere la visone di Dio per noi in un modo pratico, efficace e pienamente fruttifero. Riguarda esclusivamente la relazione personale con Gesù e l’ascolto di qualunque cosa Egli dica, strettamente legato all’impegno di ubbidire a quasiasi cosa Egli ci dica.

Ricordiamo: “Io (Gesù) sono la via, la verità e la vita” (Giovanni 14:6), e qualsisasi cosa Egli ci dica, è assolutamente giusta per noi  ed è applicabile alla nostra vita a partire dal momento in cui la riceviamo.

Avete mai fatto caso a quale impatto determinarono questi quattro punti? “Tu sarai il Suo (di Gesù) testimone a tutti gli uomini di ciò che hai visto ed udito” (Atti 22:15). Senza questo tipo di esperienza e di visione, mostrate dallo Spirito Santo ai nostri cuori, non potremo mai essere davvero dei veri testimoni di Gesù, perché la Sua rivelazione viene a noi attraverso ciò che vediamo ed ascoltiamo nello Spirito Santo. Non ha niente a che fare con l’apprendere teologia e lo sviluppare i nostri talenti naturali. La visione di Dio richiederà l’intervento di Dio, se davvero vogliamo vederla pienamente realizzata! Visione produce testimonianza!

Prendete qualche momento e meditate di nuovo su questi quattro punti:

· Sei consapevole (senza alcun dubbio) che sei stato/a scelto/a da Dio?

· Conosci la volontà di Dio per la tua vita? (In caso negativo, come mai?)

· Sei incentrato/a in Gesù Cristo, p.es. è Lui la Priorità Numero Uno della tua vita?

· Stai ascoltando la Sua voce quando ti parla? Ed in che modo tu Gli rispondi quando ti parla?

Parecchi anni iniziali del mio cammino con Gesù non avevano prodotto il raccolto che avrebbe dovuto esserci, dato che quando il Signore mi diceva di fare qualcosa, lo rimandavo fino ad un momento successivo. Nel frattempo ero diventato così impegnato, oppure mi ero messo a guardare la TV od a fare qualcos’altro, che non mi applicavo a fare ciò che il Signore mi aveva chiesto. Il risultato era “un’opportunità persa ~ nulla di fatto”. Ho poi imparato che quando il Signore mi parla (e non importa quanto possa pensare di essere occupato), devo dimostrare il mio impegno nei Suoi confronti come Priorità Numero Uno della mia vita, ubbidendo ~ il più rapidamente possibile ~ qualunque cosa Egli mi stia chiedendo.

Fino a quando non avremo ubbidito a quanto Dio ci avrà detto, nulla succederà! La nostre ubbidienza attiva la mano di Dio nel portare a compimento le promesse che ci ha fatte!

Questi quattro principi fanno nascere nel nostro spirito una visione di Dio che deve pertanto essere “catturata” dal nostro cuore in modo che possiamo metterla in azione. Quando ciò avviene ( ed il metterla per iscritto ci aiuterà realmente a farlo)npossiamo coltivare quella visione che inizierà a crescere. Una visione catturata ci motiverà a desiderare di vederne il compimento.

POSSIAMO PROSPERARE ATTRAVERSO IL MINISTERO PROFETICO

Quando succede di compiere una visione che proviene da Dio, risulta di grande beneficio l’essere parte di un gruppo di credenti Cristiani che credono nella potenza della profezia e delle parole profetiche.

Anche sotto l’Antico Patto credevano nella potenza delle profezie: E gli anziani dei Giudei poterono continuare i lavori e far avanzare (prosperare) la costruzione, aiutati dalle parole ispirate dal profeta Aggeo, e di Zaccaria figlio di Iddo. Così finirono i loro lavori di costruzione secondo il comandamento del Dio d’Israele, …” (Esdra 6:14). La parola “prosperare(in italiano “far avanzare” – n.d.t) ha qui il significato diportare a compimento con successo; raggiungere l’obiettivo” (Wilson’s). Saulo, che diventò il grande Apostolo Paolo, conosceva la potenza del ministero profetico. Ed è per questo che ci ha messo in guardia contro la nostra attitudine al riguardo: “Non spegnete lo spirito, non disprezzate (“non pensate siano cose da nulla, non rendetele spregevoli”) le profezie, ma esaminate ogni cosa e ritenete il bene” (1^ Tessalonicesi 5:19-21).

Sono così riconoscente a Dio per essermi convertito a Gesù Cristo in una comunione ecclesiale che ha creduto nel ministero profetico, mettendolo in pratica, e nei doni spirituali. Questo mi ha aiutato fin dalla tenera età ad afferrare la chiamata e lo scopo di Dio per la mia vita, nei quali sto camminando da più di 50 anni. In tutto questo tempo abbiamo potuto constatare più e più volte l’accuratezza della promessa di Dio per me e le voci profetiche che Egli ha usato per dirigere e confermare la sua visione e gli scopi per la mia vita ed il mio ministero. Oggi stiamo toccando migliaia di vite in tutto il mondo! Questo non sarebbe una realtà se non conoscessi la visione e la chiamata di Dio per la mia vita; e donandomi ad essa per realizzarla.

Anche tu puoi!!

Letture Bibliche: Atti 9: 22- 26

Preghiera: “Caro Signore, ti prego di aiutarmi ad afferrare ed a rendere chiara la mia visione in modo che nei giorni a venire io possa essere molto più efficace di come lo sono stato/a nel passato. Aiutami ad avere una comprensione più chiara del proposito per il quale mi hai salvato. Grazie, Signore, che tu vuoi davvero il meglio per la mia vita. Ti prego, rivelami più del Tuo proposito. Te lo chiedo nel nome di Gesù, Amen.”

autore  Rodney W. Francis  _ Bollettino Barnaba- Tradotto da Sergio D’agostino

…..ora il diario del mese….

Questo mese è stato caratterizzato dall’incontro avuto a Marina di Pietrasanta dei minstri assocati ad Unti per servire il sabato 12. Un tempo di comunione , progettazine e relax.

15 Maggio conferenza  tenuta nei nostri locali di via Davide Campari .

In questo mese si sono fatti due eventi evangelistici in Parco marinai d’italia ed abbiamo visto l’opera di Dio in alcune persone che si sono aggiunte alla comunità cercando Gesò.

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.