Come avvicinarsi alle scritture


COME COMPRENDERE LA SACRA BIBBIA

La Sacra Bibbia è un LIBRO chiaro, schietto, onesto e semplice. E’ facile leggerlo ed è facile la sua comprensione. Non ha bisogno di profonda introduzione e non è necessario possedere titoli scolastici per afferrare il suo significato. Esso fu scritto per il popolo e non ha mancato l’obbiettivo. E’ il Libro del Popolo; è dunque Classico. E’ un’opera esauriente; è uno STANDARD. Esso svela

prontamente il suo segreto a uomini di cuore puro e di fede semplice, siano gli uomini dotti o siano rustici.

Il requisito primario dello studente biblico è un sincero desiderio di conoscere la volontà di Dio per farla.

La Sacra Bibbia è una rivelazione della volontà di Dio. Il suo appello primario è diretto alla volontà dell’uomo. Essa fu scritta per essere ubbidita; perciò la prima qualità richiesta dallo studente è la resa, non l’istruzione scolastica; la prontezza per essere condotto dallo Spirito, non l’esperta conoscenza. La fede semplice si nutrirà sul significato spirituale ed interiore delle Sacre Scritture. L’orgoglio dell’intelletto spezzerà i suoi denti sopra il GUSCIO letterario esteriore. Non è necessario iniziare lo Studio della Bibbia con un corso di Introduzione Biblica. Questo può facilitare l’acquisto della conoscenza delle circostanze sotto le quali i vari libri della Bibbia furono composti, ma è povero sostituto per la più profonda e più esatta conoscenza del messaggio e contenuto del canone.

Lo studio biblico è lo studio della Bibbia, non lo studio dei problemi riguardanti la composizione del testo e la trasmissione del canone.

La Bibbia è un libro aperto, non un codice segreto che può essere compreso soltanto dagli istruiti. Esso non richiede un corso preliminario di studio per iniziarci nel suo metodo di composizione e mistero del suo significato. Il contenuto essenziale della Bibbia, i fatti documentati, le verità insegnate, ed i precetti prescritti sono a portata del più ordinario lettore. Tre sono gli elementi indispensabili alla giusta comprensione d’essa: un cuore puro, una fede semplice, una volontà ubbidiente. Il fine divino della Bibbia è di fare puri, uomini impuri; santi, uomini puri; e più santi, uomini che sono santi. Se non abbiamo simpatia con questo scopo e proponimento divini non potremmo mai comprendere il contenuto della Bibbia. Noi dobbiamo accettare come autentici i fatti che essa narra, e vera l’interpretazione che essa dà a questi fatti. Noi dobbiamo ubbidire i precetti che scaturiscono dalla verace interpretazione dei suoi fatti.

COME GODERE LA SACRA BIBBIA

La fame è la SALSA migliore . Nella Bibbia si incontrano molti interessi, intellettuali, scientifici, artistici, drammatici, patetici, letterari, morali, e spirituali. Essa tocca le più grandi profondità della tristezza umana; essa ci esalta fino ad altezze sublimi dell’umanità letizia.

Ma l’interesse preminente e predominante della Sacra Bibbia è SPIRITUALE.

Non è facile ottenere l’interesse e la simpatia dell’uomo che non ha fame ed appetito per le cose di Dio. Di qui vediamo l’assoluta indispensabilità della divina rigenerazione; “Bisogna che nasciate di nuovo” disse il Maestro.

La causa principale della trascuratezza dello studio biblico nei nostri tempi è la resa dell’anima alle prevalenti attrazioni degli interessi materiali ed ambizioni mondane.

Lo studio della Bibbia conduce alla scoperta di meraviglie sempre più profonde e di glorie mai sognate, che sorprendono la nostra anima e la gettano in un’estasi di delizia – una delizia incomparabile e mai sperimentata dagli scienziati quando scoprono qualche nuovo fatto. Vi è in Essa una rivelazione di armonie nascoste, la soluzione di problemi che portano confusione, e le infinite possibilità di una nuova visione. La Bibbia è un mondo in sè stessa, e le sue armonie nascoste sono semplici, perfette,

complete e profonde, come quelle che regnano nel mondo cosmico. La Bibbia è il libro più importante del mondo intero.

Il metodo più sicuro per promuovere il godimento personale della Parola di Dio è l’abitudine di vedere la verità di ogni singolare porzione nella luce della grande verità centrale dell’interno.

Abbiamo bisogno di afferrare la portata e lo scopo della Bibbia nel suo tutto organico per avere una chiara concezione del fine specifico di ogni singolo libro di essa. Una delle principali sorgenti delle supposte contraddizioni bibliche è l’ignorare la relazione dei vari libri tra loro, col Testamento al quale appartengono, e infine con la Bibbia intera. In questo la regola d’oro è: “Distinguere le dispensazioni e le difficoltà spariranno”. La gioia dello studio biblico può essere sperimentale solamente quando la vita viene condotta in perfetta armonia con i precetti biblici. Chi studia la Bibbia deve abbandonare ogni ipocrisia, ogni malizia, ogni concupiscenza, ed ogni indolenza. Egli deve fuggire i peccati che la Bibbia condanna; altrimenti non sarà in grado di apprezzare i suoi nobili consigli e gli altri suoi comandamenti. Il peccato separerà presto dalla Bibbia quelli che la Bibbia non separa dal peccato. Volete gioia? Allora seguite queste parole.

COME AUTENTICARE LA BIBBIA

L’autenticazione della Sacra Bibbia come la Parola di Dio è l’opera del sempre vivente Spirito di Dio. La verità della parola vien sempre garantita dall’immediata testimonianza dello Spirito di Dio.

L’autorità del Vecchio Testamento viene garantita dagli scrittori (agiografi) del Nuovo Testamento.

Ogni libro nel Vecchio Testamento viene ricordato nel Nuovo Testamento o con quotazione o con allusione. La Bibbia come noi la teniamo oggi nelle nostre mani (anche nel nostro cuore) è identica con la Bibbia come era tenuta nelle mani del nostro Signore e dei Suoi apostoli. Essi considerarono il Vecchio Testamento come DIVINO, dato per mezzo della Divina Ispirazione, investito dall’autorità divina. Ecco l’autenticità dei libri del Vecchio Testamento!

L’autorità del Nuovo Testamento viene similmente confermata dagli apostoli scelti dal nostro Signore e battezzati dallo Spirito Santo.

Gli apostoli erano CON Gesù; essi ricevettero lo Spirito Santo; essi furono ISTRUITI dallo Spirito Santo; essi furono ISPIRATI dallo Sprito quando scrivevano i vari libri del Nuovo Testamento; essi furono controllati dallo Spirito affinchè nessuna traccia d’errore fosse mescolata con le Parole Divinamente Ispirate. La Bibbia è la Parola Infallibile ed Eterna di Dio.

La sovrintendente provvidenza di Dio e’ visibile anche nelle varie traduzioni della Bibbia oggi, come noi la leggiamo nelle nostre lingue native.

Nella lingua italiana abbiamo varie traduzioni. La Cattolica di Tintori, tradotta dal testo latino della Volgata. La Protestante antica del Diodati, tradotta dalle lingue originali (Vecchio Testamento ebraico, Nuovo Testamento greco) oggi revisionata sul testo antico e sulla traccia della versione inglese King James denominata “ Nuova Diodati” .Poi c’è quella Protestante moderna di Luzzi, tradotta anch’essa dalle lingue originali, oggi c’è una nuova revisione in distribuzione con un linguaggio più moderno denominata “ Nuova riveduta. E° stata fatta anche una traduzione in accordo tra cattolici e protestanti La TILC ovvero traduzione italiana in lingua corrente , che ha assunto come modello di traduzione il metodo delle equivalenze dinamiche ovvero non attenersi alla traduzione letterale del testo ma piuttosto allo spirito del significato del testo riportato in lingua moderna il vero senso dello scritto in lingua antica,. Oggi esistono anche edizioni audio e video, su cd e nastro. Per chi non conosce le lingue originali un buon aiuto è possedere varie edizioni della bibbia fatte da autori diversi in modo da confrontare i var i modi in cui periodo è stato tradotto e arrivarne al significato.Noi afferriamo con ogni onestà e candore, con ogni ragione e comprendendo gli esiti che la Sacra Bibbia come noi l’abbiamo oggi è la Parola dell’Iddio Vivente, verità pura e immacolata.

Il miglior modo per autenticare la Parola di Dio è di VIVERLA nella nostra vita personale di ogni giorno. La Parola “vissuta” è assai più eloquente della Parola “detta”.

COME INCORONARE LA SACRA BIBBIA

La Bibbia è la Parola del Re, e noi dobbiamo dare ad essa il suo giusto posto nel nostro cuore. Essa non fu data per essere criticata, ma per essere ubbidita. La chiesa è il CUSTODE e non Creatrice della Bibbia. L’uomo non può investigare Dio – noi apprendiamo la conoscenza delle cose, ma la conoscenza di Dio, Egli solo può darcela. Tutto quel che noi possiamo fare è di accettare la RIVELAZIONE DATA e dire: “Parla, o Eterno, poichè il Tuo servo ascolta” (I Sam. 3:9). La nostra mente deve essere RICEVENTE E NON DEDUCENTE.

L’organo per il quale noi otteniamo la conoscenza di Dio e’ quella rivelazione di sè stesso che Egli ci ha data nella Sacra Bibbia più la Sua infallibile e incorruttibile Parola.

L’uomo non può, come critico, innalzarsi al di sopra di Dio. Dio esclude ogni coordinazione ed ogni comparizione. La fede nella Sacra Bibbia è la condizione indispensabile nella ricerca per la verità

che riguarda fa conoscenza di Dio. Dio non è mai un fenomeno passivo, perchè tutta la conoscenza

È Comunità Agape Milano St Scuola bibblica 99/2000 Corso Monografico “Impara la scrittura

nostra di Dio è il frutto della Sua santa attività nel ricevere sè stesso a noi, e questa conoscenza può venire a noi soltanto da Dio stesso, e per mezzo della Sacra Scrittura, nella quale essa viene alla portata di tutti coloro che desiderano riceverla. L’uomo è un essere anormale, una creatura caduta. Senza la rigenerazione egli non può investigare e criticare la Sacra Scrittura. La sua intelligenza è ottenebrata e non può distinguere tra il bene ed il male, e tanto meno giudicare la veracità della rivelazione che Dio ci ha data di Sè stesso. La rigenerazione (la nuova nascita) soltanto annulla e vince il peccato e ridona alla pervertita natura umana la sua capacità originale per conoscere Dio.

Quelli che esaltano la loro ragione al di sopra della rivelazione presumono che hanno per natura una facoltà per giudicare la Parola di Dio che solamente la Parola di Dio può creare.

La conoscenza della rivelazione di Dio non ci è data nella Bibbia, essa è la Bibbia. La Bibbia non contiene la Parola di Dio, essa è la Sua Parola.

La Bibbia non è una conglomerazione di elementi in parte divini ed in parte umani. Essa è oro puro. Incoroniamola sul trono dei nostri cuori. La Parola di Dio è vivente. Essa è la voce di Dio, Egli stesso attesta la sua veracità. Ogni fede in Dio è vivificata dalla Sacra Scrittura ed è invincibile. La supremazia della vivente Parola è garantita dall’immediata testimonianza dello Spirito di Dio. La nostra ragione deve passare per il fuoco purificatore della Parola di Dio, e non la Parola di Dio passare per il criticismo corrotto della nostra mente. Il bisogno eterno, il bisogno urgente, il bisogno immediato del secolo nel quale viviamo, è il bisogno dell’incoronazione della Sacra Bibbia nel cuore, coscienza, affezione, e volontà del popolo di Dio.

COME DIFENDERE LA SACRA BIBBIA

Il miglior modo per difendere un leone chiuso nella gabbia è di lasciarlo libero. Egli troverebbe poi il mezzo per difendersi. Il miglior modo per difendere la Bibbia è esporre e liberare il suo contenuto. Se volete comprendere la Bibbia, leggetela. Se volete godere la Bibbia, studiatela. Se volete impadronirvi della Bibbia, lottate con essa. Se volete incoronare la Bibbia, credetela. Se volete mettere la Bibbia sul trono, ubbiditela. Se volete onorare la Bibbia, amatela sempre e onoratela sempre nella vostra condotta.

Se volete difendere la Sacra Bibbia, lasciatela parlare per sè stessa. La sua parola è la sua difesa.

Questo non vuol dire che vi sono delle debolezze nei suoi argomenti; al contrario, ogni attacco contro la sua genuinità ed autenticità è stato trionfalmente respinto. I critici sono stati confusi e la Bibbia è stata rivendicata – ma la controversia continua. Lettori! difendete la Bibbia, e la Bibbia difenderà voi. Onorate la Bibbia, e la Bibbia onorerà voi. Siate generosi con la Bibbia, e la Bibbia sarà generosa con voi. Questo libro ha sempre avuto nemici, esso è sempre stato attaccato. La migliore difesa del Cristianesimo non è un abile discorso, ma una vita nobile e santa nella quale gli altri principi della Bibbia sono adeguatamente realizzati e fedelmente espressi. Essa è il libro di Dio ed il libro dell’uomo. Dio è il suo autore, e l’uomo è il suo destinatario, e la salvezza è il suo tema.

“Perchè se uno si sarà vergognato … delle mie parole in questa generazione adultera e peccatrice,

anche il Figliuol dell’uomo si vergognerà di lui quando sarà venuto nella gloria del Padre Suo coi santi angeli” (Marco 8:38).

Tutte le parole che poterono, possono e potranno pronunziare gli uomini, moltiplicare per l’infinito, non possono eguagliare una sola lettera del nome di Gesù, il quale è la PAROLA dell’Iddio vivente e vero, e che racchiude in sè un tal cumulo di verità, che infiniti mondi per tutta l’eternità non potranno esaurire. Ebbene la Sacra Bibbia contiene appunto questa parola; in tutto, senza la quale è zero tutto quello che avesse anche le più splendide apparenze. Ci siamo vergognati forse delle parole di Gesù? No! No! No! Mille volte No! La Bibbia non è come gli altri libri, in essa c’è la vita, un mare di vita, un’eternità di vita, cioè la pienezza senza limiti della vita divina.

Fratelli amiamo e difendiamo la Bibbia.

Selezione dagli studi  dall’apostolo W.R. THOMAS  negli anni 50

dicembre 2018

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.