Come mobilitare le nostre Chiese per completare il grande mandato

Negli ultimi 2000 anni, i cristiani hanno pregato per l’adempimento della Grande Mandato di Gesù di raggiungere tutti i popoli e fare discepoli ogni nazione.

E non siamo ancora arrivati alla fine. Ma è in vista. Siamo più vicini che mai.

Più di 2 miliardi di persone non hanno mai nemmeno ascoltato il messaggio di Gesù, quindi è ora di prendere una posizione radicale e dire: “Questo mandato deve essere completato nella nostra generazione”.

Nulla conta di più che condividere la Buona Novella a persone che non l’hanno ascoltata.

È per questo che sei ancora su questo pianeta. È per questo che ogni persona nella tua chiesa è ancora in giro. Ci sono solo due cose che non puoi fare in paradiso: non puoi testimoniare ad altre persone e non puoi peccare.

Nulla è più importante che portare la Buona Novella a tutti e finire il nostro compito. La storia dipende da questo. I destini spirituali delle persone dipendono da questo.

La nascita della chiesa in Atti 2 ci offre un grande modello per come raggiungeremo i restanti gruppi di persone non raggiunte sulla terra. All’interno della storia di questi primi cristiani, otteniamo il fondamento biblico per la mobilitazione.

  1. Dobbiamo dipendere dallo Spirito Santo.

Se non iniziamo, continuiamo e finiamo con lo Spirito Santo, non finiremo mai il compito . Non possiamo finire il compito senza il potere dello Spirito Santo. La presenza dello Spirito è ciò che ci rende diversi da ogni altra organizzazione.

In Atti 1: 8 Gesù ci dice: “Riceverai potere quando lo Spirito Santo scenderà su di te. E tu sarai i miei testimoni, raccontando la gente di me ovunque – a Gerusalemme, in tutta la Giudea, in Samaria e fino ai confini della terra “ (NLT). Lo Spirito Santo ci dà il suo potere per l’evangelizzazione, per condividere il messaggio del Vangelo.

Non finiremo mai il compito di raggiungere l’irraggiungibile senza il potere soprannaturale. Se non abbiamo un potere soprannaturale, chiudiamo pure i battenti. Nulla di ciò che facciamo per arrivare alla ralizzazione dello scopo verrà eseguito.

  1. Dobbiamo utilizzare tutti i canali di comunicazione disponibili.

Dobbiamo impiegare evangelizzazione di saturazione. Non possiamo lasciare nessuna opzione indietro.

In Atti 2, questi primi cristiani parlarono in diverse lingue. Il popolo di Gerusalemme di Pentecoste proveniva da innumerevoli nazioni. Gli apostoli non avrebbero potuto comunicare con loro usando una sola lingua, così lo Spirito Santo permise loro di parlare nelle lingue del cuore delle persone a cui stavano predicando. Non finiremo il nostro compito a meno che non parliamo nelle lingue del cuore di coloro che stiamo coinvolgendo.

Abbiamo bisogno l’uno dell’altro per farlo perché non si tratta solo di raggiungere persone che parlano lingue diverse. Si tratta di utilizzare più canali per raggiungere persone con background, interessi ed esperienze diversi. La tua chiesa potrebbe aver bisogno di collaborare con un’altra chiesa con l’esperienza di parlare in una comunità rurale o in una comunità. O forse hai bisogno di aiuto per parlare la lingua dell’arte, della musica o della contabilità.

Nessun canale dovrebbe essere off-limits. Il nostro compito è troppo importante e la nostra missione è troppo urgente per cavillare sui metodi.

  1. Dobbiamo usare il dono spirituale di tutti.

Non possiamo semplicemente dipendere da quelli con i doni dell’evangelismo o della profezia. Per completare l’attività prima di noi, abbiamo bisogno di partecipazione al 100%. Non ci sono spettatori nella missione di Dio. Dobbiamo mobilitare ogni membro nelle nostre chiese. Tutti possono avere un ruolo e usare i loro doni. La chiesa non è un pubblico; è un esercito.

Per fare questo, abbiamo bisogno di un processo di discepolato che trasformi i partecipanti in membri, membri in membri maturi e membri maturi in ministri e missionari.

L’apostoloPietro certamente lo ha capito. Nel suo sermone di Pentecoste, cita questo passo in Gioele: “Negli ultimi giorni”, dice Dio, “spanderò il mio Spirito su ogni genere di persone: i tuoi figli profetizzeranno, anche le tue figlie; I tuoi giovani vedranno visioni, i tuoi vecchi uomini sognano sogni. Quando verrà il momento, spanderò il mio Spirito su quelli che servono me, uomini e donne, e profetizzeranno ‘” (Atti 2: 17-18 Il Messaggio).

Il brano menziona figli, figlie, giovani uomini, vecchi e donne. Nessuno dovrebbe essere lasciato indietro mentre ci impegniamo per l’irraggiungibile! La missione della chiesa ha sempre portato a coinvolgere l’intera chiesa . Lo fa ancora oggi.

  1. Dobbiamo dare alla gente la Bibbia.

Le nostre opinioni non aiuteranno l’irraggiungibile. La psicologia non li aiuterà. Anche la cultura occidentale non li salverà.

La Bibbia è ciò che trasforma il cuore delle persone. È la verità che ci rende liberi. Nessun altro messaggio sul pianeta Terra trasforma le persone in santi.

Il sermone di Pietro sulla prima Pentecoste era pieno della Parola di Dio. Indicò ciò che Dio stava facendo in quei giorni e mostrò come Dio aveva profetizzato riguardo a quell’unico momento nella sua Parola. Mentre Dio formava la chiesa tra i 3.000 salvati a Pentecoste, la chiesa era devota all’insegnamento degli apostoli. Perché la Parola di Dio era così importante nella chiesa primitiva? Perché non puoi raggiungere l’irraggiungibile senza di essa.

  1. Dobbiamo dimostrare l’amore di Dio collaborando insieme.

La nostra più grande testimonianza al mondo non è la nostra apologetica. È come ci amiamo l’un l’altro. Il mondo ha bisogno che noi mostriamo loro un modo diverso mentre lavoriamo insieme per adempiere al compito che Dio ci ha dato. Le barriere politiche e confessionali non dovrebbero dividerci in questo.

Non siamo in competizione per raggiungere l’irraggiungibile. Siamo nella stessa squadra. La chiesa primitiva lo capì. Atti 2:42 ci dice che i primi cristiani “erano come una famiglia l’uno con l’altro” . Dobbiamo imparare dal loro esempio.

  1. Dobbiamo andare con lo spirito di lode gioiosa.

Atti 2: 46-47 dice: Ogni giorno, tutti insieme, andavano al tempio, poi, per spezzare il pane, s’incontravano nelle case a piccoli gruppi e mangiavano insieme, con grande gioia e gratitudine, lodando Dio. Tutta la città li guardava di buon occhio e, ogni giorno, Dio aggiungeva al loro gruppo tutti quelli che erano sulla via della salvezza.. ( Bibbia della Gioia)

La chiesa primitiva sapeva che il Grande Mandato non è un compito che completiamo senza responsabilità. È una missione che intraprendiamo con gioia. Non diciamo al mondo di Gesù con la fatica, ma per gratitudine perché ha cambiato le nostre vite. Il culto alimenta le missioni, le missioni creano più adoratori e l’adorazione crea gioia.

  1. Dobbiamo fare sacrifici generosi.

Non finiremo mai l’incarico nel nostro tempo libero. Non sarà mai abbastanza. Ci vorranno dei sacrifici.

È per questo che la chiesa primitiva crebbe così rapidamente. Atti 2: 44-45 dice: “Tutti i credenti erano insieme e avevano tutto in comune. Vendettero proprietà e possedimenti per dare a chiunque ne avesse bisogno “. Pensaci un po ‘. Vendettero la loro terra e tutto ciò che possedevano per dare soldi a coloro che ne avevano bisogno. Quante persone nelle nostre chiese lo farebbero oggi?

Pastore, la tua chiesa diventerà generosa quando sarai generoso. Se vuoi conoscere la temperatura della tua chiesa, mettigli il ​​termometro in bocca. Non si cresce una chiesa generosa per caso. La tua chiesa diventa generosa quando la costruisci intenzionalmente per essere generosa. Dobbiamo insegnare alle persone nelle nostre congregazioni che la cosa più grande che possono fare è sacrificare per qualcosa di più grande di loro.

  1. Dobbiamo aspettarci una crescita esponenziale.

Lo chiamo “fattore di fede”. Quando ero ancora al seminario, scrissi alle 100 chiese più grandi d’America e chiesi loro una serie di domande. Ho letto tutti i libri in stampa sulla crescita della chiesa. A quel tempo, c’erano circa 72 libri. Ho anche fatto più di 120 crociate prima di avere 20 anni. Durante questo periodo, ho tenuto note su ciò che funzionava in quelle comunità, e ciò che non lo era. Ho continuato a cercare caratteristiche comuni. Ho scoperto che Dio usa tutti i tipi di chiese e tutti i tipi di metodi. Chiunque ti dica che esiste un solo modo per raggiungere nuove persone è semplicemente sbagliato.

L’unico comune denominatore che ho potuto trovare nelle chiese e in altre organizzazioni che Dio usa in un modo insolito è che la leadership non ha paura di fidarsi di Dio. Gesù disse in Matteo 9:29, “SIA FATTO SECONDO LA TUA FEDE” . Dio ci dice che dobbiamo scegliere quanto Dio ci benedice.

Quando finiremo il compito? Lo faremo quando abbastanza persone credono che finiremo l’operazione.

Mio padre è morto qualche anno fa. Durante l’ultima settimana della sua vita, iniziò a sognare ad alta voce. Per quella settimana scorsa, mi sono seduto vicino al suo letto a sentirlo sognare. Impari molto su qualcuno che ascolta i loro sogni. Non l’ho mai sentito parlare di essere un eroe di guerra nella seconda guerra mondiale. Non l’ho mai sentito parlare dei libri che aveva letto o dei film che aveva visto. Non l’ho mai sentito parlare di pesca, che lui amava.

Più di ogni altra cosa, ha parlato dei progetti di missione in cui era stato. Lo sentivo tutto il tempo rivivendo i progetti di costruzione a cui aveva partecipato.

La notte prima di morire, era in questo stato di sogno. È diventato molto agitato e ha continuato a cercare di alzarsi dal letto. Ogni volta che ci provava, Kay gli diceva: “Jimmy, non puoi alzarti dal letto. Qualunque cosa tu abbia bisogno, dillo Lo prenderemo per te. “Continuava a farlo ancora e ancora. Poteva a malapena alzarsi in piedi però.

Poi mio padre cominciò a dire: “Devo salvarne un altro per Gesù. Devo salvarne un altro per Gesù. “Lo ripeté di continuo davanti a mia moglie, mia nipote e me stesso.

Mentre sedevo vicino al letto di mio padre, le lacrime scorrevano sulle mie guance. Ho ringraziato Dio per l’eredità di un padre come quello.

Poi mio padre ha sollevato delicatamente le mani e me le ha messe sulla testa come una benedizione mentre diceva: “Raggiungi ancora una volta per Gesù”. Uno in più per Gesù, uno in più per Gesù. ”

Intendo che questo sia il tema per il resto della mia vita. È il motivo per cui mi sono impegnato fino in fondo nel portare a termine il compito di raggiungere tutti i gruppi di persone non raggiunte in tutto il mondo. Non c’è niente di più importante che riportare a sé i figli perduti di Dio, costruirli fino alla maturità, addestrarli per il ministero e mandarli in missione. Ho deciso tanto tempo fa che non volevo sprecare la mia vita.

Sono dipendente dal vedere Dio cambiare le vite. Spero che lo sia anche tu. Ecco perché finiremo il compito prima di noi.

Insieme, ne raggiungiamo uno in più per Gesù.

Dal pastore Rick Warren

Marzo 2019

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.